Unione

I riti simbolici più emozionanti

Quali sono i riti simbolici più emozionanti che possiamo inserire nella cerimonia d’unione?

Per diversi motivi sempre più coppie oggi scelgono l’unione civile o il rito laico. Queste cerimonie rispetto ad altre, lasciano maggior spazio alla personalizzazione dando la possibilità alla coppia d’inserire nella celebrazione elementi simbolici provenienti da altre culture. Vediamo quali sono i riti simbolici più emozionanti per la cerimonia d’unione:

Il rito delle candele o rito della luce

Uniti in un nuovo percorso…Nel corso della cerimonia vengono date alla coppia due candele accese, una terza candela spenta è posta di fronte a loro. Quest’ultima viene accesa dagli sposi dopo lo scambio degli anelli. Si scandisce così il passaggio simbolico dall’individualità all’unione. Questo rito può essere usato anche per la cerimonia di benvenuto per la nascita o adozione di un figlio.

Il rito della sabbia

Un legame armonioso e indivisibile… Due contenitori con sabbia colorata rappresentano la coppia. Durante la cerimonia gli sposi versano il proprio contenitore di sabbia in un vaso posto davanti a loro. Questa azione fatta contemporaneamente fa sì che i due colori si mischino assieme. La coppia diviene a livello simbolico indivisibile come i granelli di sabbia contenuti nel vaso.

Il rito degli anelli

Con l’amore di tutti...prima che la coppia si scambi le fedi, queste si fanno passare di mano in mano a familiari, testimoni e amici. Questo passaggio è qualcosa di molto personale, le fedi possono essere strette al petto, baciate, accarezzate, non c’è un copione da seguire. Al ritorno da questo viaggio gli anelli sono pronti per essere scambiati, caldi d’amore e d’energia.

Il rito dell’handfasting

Un unione di anime…nastri colorati e intrecciati che legano le mani degli sposi simboleggiano l’unione. La tradizione racconta che il rito ne unisce anche le anime. Due nastri rappresentano le famiglie d’origine e la loro protezione, il terzo nastro invece è il simbolo della nuova famiglia. Un rito molto suggestivo che può richiedere la collaborazione degli invitati.

Si ringrazia per la foto Free-Photos

Alessandra Schievano – Celebrante cerimonie laiche per la provincia di Vicenza

Condividi: