Commiato

Quanto pesa l’anima?

Quanto pesa l’anima non è una domanda che tutti si pongono. Prima di tutto bisogna presupporre che l’anima esista in secondo luogo che l’anima sia un qualcosa di tangibile e che di conseguenza abbia un peso.

La teoria

In passato l’esistenza dell’anima era assunto come dato di fatto. Alla fine dell’ottocento molti medici e ricercatori si adoperavano nel tentativo di dimostrare scientificamente l’esistenza dell’anima.

Fra questi i il dottor Duncan MacDougall (1866-1920) che per anni ha tentato di pesarla. Perché pesarla? Semplicemente perché se avesse dimostrato che l’anima aveva un peso automaticamente ne avrebbe dimostrato l’esistenza.

La prova

Ma come si può misurare qualcosa di cui non si è neppure dimostrata l’esistenza? La risposta fu per differenza. Infatti la procedura escogitata consisteva nel adagiare i malati in fin di vita su una apposita bilancia, rilevarne il peso, attendere il decesso, registrare nuovamente il peso per indagare variazioni dello stesso.

Ovviamente per avere valore scientifico tale esperimento dove essere ripetibile e dare i medesimi risultati. Nell’ Aprile del 1901 venne condotto il primo esperimento e nel 1907 ne seguirono altri.

Stando al dott. MacDougall  l’anima peserebbe 21 grammi.

21 grammi

Il risultato è oggetto di controversie tanto quanto i metodi applicati e gli assunti di base. Ma sorvolando sulle polemiche e sui dubbi potremmo chiederci perché 21 e poi perché dovrebbe essere uguale per tutti?

21 è il numero di volte in cui viene intonato il mantra Oṃ durante la pratica induista dell’Aumkara.

Il 21, in quanto prodotto dei due numeri sacri 3 e 7, è considerato il numero della perfezione.

Nel libro deuterocanonico della Sapienza vengono elencate le 21 qualità della sapienza. La ventunovesima recita ” che pervade tutti gli spiriti intelligenti, puri, sottilissimi “

Il significato cabalistico del numero 21 è: “L’amicizia sincera da un lato aiuta a sopravvivere, dall’altro difende da tutti i nemici”

Forse alla domanda quanto pesa l’anima si è voluto dare una risposta simbolica travestendola da risultato scientifico? Non ci è dato a sapere ma di certo si tratta di strane coincidenze.

Cristina Dall’Ave – Celebrante cerimonie Laiche per la provincia di Vicenza

Si ringrazia per la foto Couleur

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *